“Che cosa avrebbe desiderato?”

In questa domanda il ricordo affettuoso per il nostro caro si fonde con un profondo senso di gratitudine a cui desideriamo attendere. Una comunione che può farsi eterna e concreta grazie a un gesto di generosità a sostegno dei nostri pazienti.

Seguici su: